Tiggiano – Scittula du nemicu

09
febbraio
2014
#Trekking

Tiggiano – Febbraio 2014

Mio cognato ha voglia di fare una passeggiata ed io non ci penso due volte a fargli compagnia. Dopo il temporale alle grotte Cipolliane, rischiamo anche oggi di bagnarci visto il tempo un po’ nuvoloso, ma non ci pensiamo.

Io gli propongo “Le Via del Sale” visto che ancora l’ho portato solamente su uno dei quattro tratturi che dal mare salgono lungo la costa (o viceversa). Deve però passare prima in campagna nel feudo di Tiggiano, nella zona Chiuse (zone ripetitore) e quindi decidiamo di fare un giro li e di vedere se ci sono dei tratturi o tracce di sentiero che ancora non conosciamo.

Parcheggiata la macchina ci incamminiamo sulla strada sterrata che porta a Torre Nasparo, guardando in qua e in là dalla litoranea e sognando di comprare un terreno in una bella zona dove poter passare le domeniche e le feste di primavera.

Torniamo indietro e andiamo verso la litoranea passando dalla strada, ormai incompiuta da anni, che dal ripetitore scende formando due tornanti. Notiamo che vi è un tratturo ben segnato da due muretti a secco, capiamo che porta a Marina Serra, ma non da dove parte.

Una volta arrivati a mare rifacciamo la strada al contrario e sulla litoranea, ci facciamo un’idea sul percorso originale di questo tratturo. Attraversiamo la litoranea e fiancheggiamo le case costruite a ridosso della strada. Subito dopo il tratturo riprende la salita verso la zona Chiuse, da dove siamo partiti.

Arrivati in cima mi accorgo che per realizzare la strada è stata scavata e rimossa della roccia (il calcare che caratterizza la nostra morfologia), infatti il livello della strada è più basso rispetto a quello di campagna. Noto una scaletta, salgo su.

La scaletta, penso creata per l’accesso alla campagna, porta anche al vecchio tratturo. Si vede, si vede benissimo, sembra quasi una strada romana.

Rimango stupito da questa cosa, per me è una scoperta. La passeggiata, l’aver osservato e dedotto mi ha fatto capire quanto sia bello andare alla scoperta di luoghi e storie.

Dopo aver pubblicato le foto su facebook, il Sindaco di Tiggiano mi scrive e dice che conosce il tratturo e viene chiamato “la scittula du nemicu”, un nome davvero particolare. Visto che parte da Tiggiano e arriva nel territorio di Tricase mi sembra proprio azzeccato.

Mappa interattiva

Distanza totale: 595 m
Altitudine massima: 125 m
Altitudine minima: 8 m
Totale salita: 117 m
Totale discesa: -1 m
Scarica

Photo Gallery

Tiggiano - La scittula du nemicu

Nessun Commento

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>