Otranto – Punta Palascìa

04
gennaio
2014
#Trekking

A piedi da Torre del Serpe a Punta Palascìa

Il 4 Gennaio, qualche giorno appena dopo l’inizio del nuovo anno, la natura ci regala una splendida giornata di sole, quasi primaverile.

Come da programma, decidiamo di intraprendere una camminata sulla costa che dalla zona di Orte ad Otranto porta a Punta Palascìa. Il trekking non ha un sentiero segnato ben visibile, anche se è comunque intuibile che qualcuno prima di noi si è avventurato nella passeggiata lungo la costa. Arriviamo alla Torre verso le 11, lasciamo la macchina e partiamo a piedi.

La prima tappa è,  appunto, la Torre divisa che si trova quasi a strapiombo sul mare,  è veramente scenografica, ed è incredibile vedere una struttura del genere divisa in due in maniera quasi perfetta. Scattiamo qualche foto e riprendiamo il cammino.

Il sentiero porta tra gli alberi,  attraversiamo qualche pineta  e dopo poco raggiungiamo un posto veramente particolare. Si tratta della Cava di Bauxite di Otranto, ormai in disuso da anni. Il contrasto tra il cielo azzurro, la terra rossa e l’acqua color smeraldo che si è raccolta all’interno è davvero impressionante, la natura abbina i colori e ancora una volta ci regala uno spettacolo stupendo. A causa del fango, sotto le nostre scarpe si è formato uno strato spesso qualche cm, e prima di ricominciare a camminare è necessaria una pausa per  pulirle. Provate voi a levare la terra rossa dalle scarpe bianche…

Passeggiamo sempre in direzione faro, ci allontaniamo sempre più dalle pinete e il percorso inizia ad avvicinarsi alla meravigliosa costa a strapiombo. Il vento, l’odore e il colore del mare sono i nostri compagni di viaggio. Chiacchieriamo e a volte riusciamo persino a proseguire presi per mano, e ogni volta mi ricordo di quanto sia importante il compagno che ti scegli, quello che vuoi sia parte delle tue emozioni (positive e negative). Per me sarebbe impossibile andare avanti senza la “mia” persona. Siccome io (come al solito) ho fame, convinco Danilo a fare una sosta per il pranzo. Lui mi concede una pausa, stende la coperta da pic-nic sulle rocce e pranziamo con il rustico preparato la sera prima; una volta tanto niente panino!

Dopo poco (troppo poco dico io, ma per Danilo siamo nei tempi) riprendiamo a camminare. Incontriamo un giovane pastore che controlla le sue pecore, e si mette a leggere rivolto al mare. Ho pensato che era l’immagine stessa della pace, è stata una bella immagine. Non ricordo di preciso dopo quanto siamo arrivati al Faro, il che è un bene, perché significa che il tempo è passato rapidamente.

Scattiamo qualche foto e cerchiamo rifugio per ripararci dal forte vento. Facciamo merenda e riprendiamo subito la via del ritorno. Percorriamo la strada asfaltata per un terzo del percorso, ma le moto che che ci sfrecciano continuamente affianco non rendono il cammino piacevole. Riprendiamo quindi una stradina che attraversa gli alberi e dopo circa un ora vediamo in lontananza la torre che ha segnato l’inizio della nostra passeggiata. L’ultimo chilometro è veramente difficile, sia per la stanchezza fisica che per il freddo che ormai inizia ad aumentare. La nostra merenda (quella vera) ci aspetta a Otranto, cioccolata calda, the e pasticciotti…dopotutto bisogna pur recuperare le energie!

Mappa interattiva

Distanza totale: 12305 m
Altitudine massima: 87 m
Altitudine minima: 1 m
Totale salita: 325 m
Totale discesa: -341 m
Scarica

Photo Gallery

Otranto - Punta Palascìa

2 Commenti

  1. carlo

    11/09/2016 alle 17:41

    Salve volevo sapere se organizzate uscire lungo la costa che va da Otranto a Santa Maria di Leuca.

  2. EdenoStaff

    12/09/2016 alle 9:48

    Ciao Carlo,
    seguici sulla pagina Facebook http://www.facebook.com/edenoadventure/
    A giorni inseriremo l’evento del 17 settembre “In cammino verso l’alba”
    Trekking notturno di 20km sulle Vie del Sale e Sentiero Cipolliane aspettando l’alba tutt’insieme. Partenza da Piazza San Biagio a Corsano(LE) alle ore 22.30
    Un saluto

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>