Buggerru – La costa delle miniere

09
marzo
2014
#Trekking

Buggerru – Cala Domestica

Il paesino di Buggerru si trova nel suggestivo territorio dell’Iglesiente. Vicino a noi ci sono i paesi di Fluminimaggiore (la Flumini Major romana) e la residenza (ormai abbandonata)di Grugua,appartenuta dalla fine dell’800 alla famiglia Modigliani.  Siamo nel territorio delle miniere di carbone, delle gallerie e delle spiagge meno turistiche e più suggestive della Sardegna. Una di queste è la spiaggia di Cala Domestica, meta del nostro cammino.
Arriviamo al centro del paese con la macchina, parcheggiamo giù al porto e risaliamo verso la piazzetta principale per imboccare il percorso, per la mia gioia, i primi 20 minuti sono in salita.
Siamo finalmente sulla parte più alta della scogliera, ma il nostro non sarà un percorso a picco sul mare. Il sentiero si inoltra infatti nella parte interna della scogliera, tra pascoli e villaggi minerari abbandonati.
La giornata è soleggiata, ma ventosa, e passiamo dall’avere caldo o freddo a intervalli di mezz’ora. Io cammino con il cappuccio della felpa in testa, Danilo per proteggere le orecchie dal vento mi ha rubato la fascia per capelli.
Il sentiero è molto agevole, camminiamo fianco a fianco, e se qualche volta ci separiamo è solo perché io come al solito sto :mangiando/bevendo/sistemando la felpa/facendo foto/cadendo.
Camminiamo in piano per quasi tutta la durata del sentiero, finché non arriviamo alla discesa che per circa mezz’ora scende verso la spiaggia. Anche questo tratto è molto particolare, passiamo dallo spazio aperto a una sorta di canyon costellato da alberi e arbusti.
Arriviamo a Cala Domestica (piccola) e attraverso la piccola galleria giungiamo alla spiaggia grande. Scegliamo un posto al sole per mangiare i nostri immancabili panini, e ci godiamo il pranzo guardando il mare.
Dopo il meritato riposo ci aspetta la “passeggiata” al contrario: prima parte quindi in salita (stanchezza infinita!)e poi di nuovo sul percorso pianeggiante. Ci fermiamo ai vari punti panoramici che avevamo saltato durante l’andata, e visitiamo anche i ruderi (pietre sarebbe una parola più corretta) del Villaggio Minerario Planu Sartu, che si affaccia a picco sul mare. Nonostante ormai sia rimasto poco o niente di questo villaggio, c’è qualcosa di suggestivo nel visitare un posto che un tempo doveva essere animato dai lavoratori delle miniere e dalle loro famiglie.
Come ultima tappa andiamo a vedere la cava adiacente il villaggio, e riprendiamo poi la breve distanza che ci separa dall’arrivo.
E’ stato un trekking abbastanza semplice, affascinante dal punto di vista paesaggistico. Ci è rimasta la voglia di tornare, e di visitare con più tempo questo territorio, ci sono ancora tantissime cose che dobbiamo vedere!

Mappa interattiva

Distanza totale: 10959 m
Altitudine massima: 133 m
Altitudine minima: -11 m
Totale salita: 446 m
Totale discesa: -445 m
Scarica

Photo Gallery

Buggerru - La costa delle miniere

Nessun Commento

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>