Serra del Mito – Castello di Andrano – Seno Acquaviva

14
aprile
2013
#Cicloturismo

Salento in bici – 32km

Ci organizziamo per un bel giro in bici… Io, l’Atala, Alberto e il suo carro armato.
“Descritta così sembrerà un catorcio e invece no, è proprio un carro armato, bella, posata, sicura di se, con gommacce miste e ammortizzatori anteriori e centrali. Un po’ pesante ma di carattere.”
La nostra destinazione oggi è Acquaviva, un’insenatura naturale nel feudo del Comune di Marittima. È un posto bellissimo, tutti lo conoscono e ne parlano bene, ma come spesso succede quelli del luogo non lo visitano mai. Ecco perché decidiamo di andarci.
Il percorso scelto per l’andata è piuttosto facile, non ci sono salite impegnative, a parte un falso piano tra Tricase e Andrano che ti frega un po’. Se poi capita come a noi di beccare il vento contro, è finita.
Passiamo dalla Masseria del Mito e proseguiamo verso Andrano, qui c’è anche un sentiero che porta alla Torre del Mito, detta anche Torre del Sasso.
Ci fermiamo ad Andrano, beviamo due sorsi d’acqua vicino al Castello Spinola-Caracciolo e riprendiamo per MarittimaAcquaviva.
Prima di arrivare a destinazione c’è una bella discesa dalla quale si vede un bel panorama. Occhio alla fine della strada, bisogna fermarsi, c’è lo STOP, altrimenti rischiate di fare un dritto come Alberto che non vuole usare il freno anteriore perché ha paura di ribaltarsi con tutta la bici. Abbiamo riso per dieci minuti :)
Siamo ad Acquaviva, che spettacolo! Il mare è calmissimo, il sole è alto e caldo e non manca la voglia di buttarsi. Ci sono due persone in acqua che raccolgono ricci, che invidia.
Facciamo due passi sugli scogli, due foto e si riparte.
Avevamo deciso di tornare a casa dalla litoranea, ci aspettano un bel pò di salite ma siamo coraggiosi. I primi 6-7 km tutto tranquillo, a malapena tocchiamo i pedali. La strada non è affatto faticosa, curve piacevoli, piccoli dossi e quasi tutta in discesa… Ma si sa, chi scende prima o poi dovrà risalire.
Arriviamo a Tricase Porto e qui già la prima mazzata alle gambe. Facciamo tutta la salita senza mai poggiare i piedi per terra. Quasi 2 km in salita con un dislivello di circa 100metri.
Arriviamo a Marina Serra e qui altri 50 metri di dislivello per salire verso la Torre di Tiggiano. Che fatica! Decidiamo di scendere dalle bici e continuare a piedi. Non contenti, ci scambiamo le bici e chiacchierando arriviamo in cima e ci dirigiamo verso casa.
È stato un dei percorsi più belli in assoluto, di sicuro sopra alle nostre aspettative. Sia il percorso che la destinazione sono da percorrere e visitare.
Nelle prossime settimane torneremo di sicuro nella zone per mappare e descrivere il sentiero che da Andrano arriva alla Torre del Mito.

Mappa interattiva

Distanza totale: 32013 m
Altitudine massima: 141 m
Altitudine minima: 9 m
Totale salita: 432 m
Totale discesa: -432 m
Scarica

Photo Gallery

Salento bici tour 4

Nessun Commento

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>