Dente del Gigante

31
luglio
2011
#Alpinismo

Dente del Gigante 4014 m – MONTE BIANCO

Dopo la salita dell’Ortles, EDENO mette in saccoccia anche l’elegante pilastro di granito che svetta dal ghiacciaio del Monte Bianco.

Il Dente del Gigante è scalabile su più versanti, ma la via scelta dai tre alpinisti edeno è la via normale di difficoltà massima V+.

La via normale nota anche per i “canapponi”, corde molto grosse installate lungo quasi tutta la salita dalle guide alpine, è una via dalla linea intelligente e logica che affronta il Dente sul versante ovest e nord ovest, sfruttando le lisce, spettacolari, ma appoggiate placche Burgener per circa 3 tiri di corda.

Domenica 31 luglio sul Bianco splendeva il sole, il cielo era terso e le temperature miti. Dopo aver preso la funivia a Courmayeur fino al Rifugio Torino, alle ore 9.00 ci avviamo lungo il ghiacciaio che ci separa dalla nostra meta. Giungiamo alla “gengiva” del Dente e la affrontiamo velocemente, slegati e lungo i canali di neve che portano direttamente all’attacco della via. Circa 1.30 ore dal Torino al Dente e poi in codata… per tentare la scalata.

Lungo la via, abbiamo incontrato alpinisti di ogni tipo e di ogni provenienza, ricordo con piacere il tedesco, l’inglese e il francese, anche soprannominati cordata barzelletta, che arrampicavano velocemente davanti a noi, mentre mi chiedo ancora come hanno fatto madre e figlia ad affrontare il dente con incosciente inesperienza e preparazione tecnica.

L’arrampicata era molto divertente, stando lontani dai “canapponi” si può scalare su lame sottili, ma molto belle e pulite. Gli ancoraggi sono notevoli e abbondanti, ma molto utili sono i friend, soprattutto se si esce dalla linea più frequentata.

Delicato l’ultimo passaggio della placconata, ove il dente si aguzza e si scala lungo un diedrino strapiombante alquanto unto.

Comunque sia l’esperienza è stata grandiosa grazie anche alle condizioni meteo ottimali.

Per scendere dal dente i ragazzi hanno steso 4 corde doppie, poi il lungo rientro verso il Rif. Torino, tra neve molla e nubi basse.

Arrivo alle 18.30, tanta gioia e tante emozioni per un altro 4000 alpino conquistato.

[ Download Scheda Tecnica ]

Photo Gallery

Dente del Gigante

Nessun Commento

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>